Dr. Lutz Klinkhammer

Dr. phil. habil. Lutz Klinkhammer
Vicedirettore, referente per la Storia contemporanea

+39 06 66049271
klinkhammer[at]dhi-roma.it

Pubblicazioni

Nato a Trier (Treviri) nel 1960, studi universitari di Storia, Storia dell'arte e Scienze Politiche all'Università di Treviri, Laurea "Magister Artium" nel 1985, Dottore di ricerca all'Università di Treviri nel 1991. Borsista dell'Istituto Storico Germanico di Roma nel 1987/1988, membro del Comitato organizzativo per i preparativi del centenario dell'Istituto Storico Germanico nel 1988, curatore del catalogo della mostra riguardante la storia dell'Istituto. Ricercatore presso l'Università di Treviri 1988–1991, presso l'Università di Colonia 1992-1999. Borsista della Fondazione Historisches Kolleg a Monaco di Baviera nell'anno accademico 1997/98, borsista Feodor-Lynen della Fondazione Alexander-von-Humboldt (soggiorno di ricerca presso l'Università Parigi-IV Sorbona) nel 1998/99. Dall'aprile 1999 ricercatore dell'Istituto Storico Germanico di Roma con responsabilità per il settore della Storia contemporanea. Nel 2016 abilitazione alla libera docenza in storia moderna e contemporanea e membro del corpo docente della Johannes Gutenberg-Universität di Magonza. Da marzo 2017 Vicedirettore.

Premio "Acqui Storia" nel 1994 per il libro "L'occupazione tedesca in Italia 1943–1945". Nel 1994 attività come perito storico del tribunale d'appello di Coblenza al processo contro W. Lehnigk-Emden per l'eccidio di civili italiani a Caiazzo. Consulente della "Commissione parlamentare bicamerale di Inchiesta sulle cause dell'occultamento di fascicoli relativi a crimini nazifascisti" (2004–2006) e della "Commissione per il recupero del patrimonio bibliografico della Comunità ebraica di Roma, razziato nel 1943" (2005–2007). Membro della Commissione storica italo-tedesca insediata dai Ministri degli Affari Esteri della Repubblica Italiana e della Repubblica Federale di Germania dal 2009 al 2012.

Progetti di ricerca in corso
Trasformazione delle élite in Italia nel XX e XXI secolo
Società in transizione. Uno studio comparato. Riflessioni sulla "soglia epocale" tra Sette e Ottocento nella penisola italiana e in Europa
Il peso dell'Asse e dell'occupazione. Culture nazionali della memoria e relazioni italo-tedesche dal 1945 al presente

Attività didattica
- dal 2016 membro del dipartimento di storia e libero docente per la storia moderna e contemporanea presso la Johannes Gutenberg-Universität di Magonza
- Attività didattica alla Johannes Gutenberg-Universität di Magonza (2010–2016)
- Professore a contratto di Storia dell'Europa contemporanea presso l'Università della Tuscia a Viterbo (anni accademici 2002–2004) e nel 2006 presso il Dipartimento "Politica, Istituzioni, Storia" dell'Università di Bologna
- Professore a contratto di Storia Contemporanea presso l'Università Pavia/Facoltà di Cremona (anno accademico 2001/02)

Appartenenze
- Membro del Consiglio Internationale della Fondazione Topographie des Terrors (2015–2017)
- Membro del Editorial Board della rivista "Journal of Modern Italian Studies"
- Membro del Comitato Scientifico delle riviste "Mondo Contemporaneo", "Sentieri della Ricerca" e "Dimensioni e problemi della ricerca storica"
- Membro del comitato direttivo dell'Istituto romano per la storia dal fascismo alla Repubblica (Roma)
- Socio corrispondente della Società romana di storia patria (Roma)

Principali ambiti di ricerca

Storia italiana dell'Ottocento e del Novecento; Studi su nazionalsocialismo e Seconda Guerra Mondiale; L'Europa nell'epoca napoleonica; Storia della violenza politica nel Novecento; Stato moderno e Chiesa cattolica 1870–1945; Culture di memoria nazionali dal 1945